1ASCA. Registro degli atti di nascita di Villa Picciotti [Alezio] del 1852; APSML; Libro VI Battesimale dal 1837 al 1854, p.435 n.95. Presso la parrocchia di S. Maria della Lizza dove fu battezzato e presso l'Ufficio anagrafico di Villa Picciotti fu dichiarato con i nomi Guglielmo Nicola. Negli atti parrocchiali esistenti nell'Archivio della Cattedrale di S. Agata risulta solo il nome Nicola con il quale egli si faceva chiamare e con il quale firm˛ le sue commedie. Il popolo gallipolino lo chiamava affettuosamente don Cocco, Antonietta De Pace, invece, don Checco. Egli, per le sue opere, us˛ lo pseudonimo Ippazio Tari che deriv˛ da un originale anagramma del suo cognome (Ippazio in dialetto = Pati; Tari rimane invariato).

2 APSA. Liber matrimonum ab anno 1852 usque 1874, vol. 9, f. 297